Videogiochi: a che età bisogna smettere?

Videogiochi: a che età bisogna smettere?

6.254 views
0
SHARE

Oggi compio 34 anni, tanti auguri a me! In tutti questi anni, molto del mio tempo è stato dedicato ai videogiochi; dalla prima nonricordocomesichiama console, che era in realtà di mia madre pensate un po’, dove l’unico gioco era Pong, cioè quella che doveva sembrare una emulazione del Tennis. Niente a che vedere con Virtua Tennis o il più semplice gioco delle Wii (che tra parentesi ha fatto della sua forza il divertimento, piuttosto che la grafica, il lore o altre cose).

Inutile che vi stia ad elencare tutti i videogiochi a cui ho giocato, o le console che ho avuto, anche perchè altri ne avranno avute molte più di me :/

Proprio mentre scrivevo questo articolo, due frasi fa, mi sono ricordato perchè gioco: per divertirmi. Cavolo alcuni giochi, come gli MMO, sono diventati dei veri e propri lavori, impegni costanti che ti obbligano a loggare, o a cappare i Conquest Point (WoW) tutte le settimane, costi quel che costi. Eccheccazzo.

E proprio mentre scrivevo il paragrafo prima di questo, mi è venuto in mente che devo ancora cappare. :/

34 anni. Dovrei forse smettere di giocare e prendermi sul serio? E chi l’ha detto che non mi prendo sul serio? Solo qualche settimana fa ero alla Camera dei Deputati ad organizzare il primo livetweeting di sempre da Montecitorio. Mica cazzi.

La mia intera azienda si basa su World Of Warcraft. Ci siamo conosciuti su Azeroth, e tutt’oggi continuiamo a giocare. Per divertirci. E perchè l’abbonamento lo paga l’azienda 😀

Quindi non credo che smetterò presto, e non credo che ci sia un età per smettere di giocare. Sarebbe come dire che c’è un’età per smettere di divertirsi.

Voi cosa ne pensate?

NO COMMENTS