Stronghold Kingdoms arriva su mac..

Stronghold Kingdoms arriva su mac..

6.155 views
0
SHARE

 

“Dopo due anni e il successo avuto a livello mondiale grazie a Steam, finalmente “Stronghold Kingdoms” sbarca su piattaforma Mac Osx.”

 

http://www.strongholdkingdoms.com/

Per chi non lo conoscesse è un  MMO strategico in tempo reale (MMORTS) ambientato nell’europa medioevale e ci permette di gestire un nostro castello da tutti i suoi punti di vista (popolazione, risorse ed esercito). Il gioco è sviluppato da  Firefly Studios una piccola azienda fondata dal 1999 da Simon Bradbury ed Eric Ouellette in inghilterra.

Anche se ero un po’ titubante alla fine mi ha coinvolto moltissimo, molto di più di quanto avrei potuto immaginare. Grazie a un buon tutorial ho iniziato a muovere i primi passi e piano piano vedevo sorgere il mio villaggio cosi da gestire l’economia base, ho provato anche qualche azione di guerra ma aimè si è conclusa male. Nonostante tutto ha molti meccanismi complessi e ben fatti e per gli amanti del genere troveranno in “S-K” tutto quello che hanno sempre cercato in un MMORTS.

Da notare: Stronghold è uscito già da un bel po’ su pc, ed ha avuto un notevole successo in termini di utenza. Perchè allora farne un articolo? Quello che ci ha stuzzicato è la notizia che i pazzerelloni della Firefly hanno deciso di lanciare una versione nativa per Mac!

Nonostante la prova abbiamo avuto qualche curiosità in merito su alcuni fattori, cosi che abbiamo deciso di contattare gli sviluppatori che gentilmente ci hanno rilasciato un’intervista in tempi brevisissimi.


 

“Intervista agli sviluppatori di Stronghold Kingdoms”

  • Il mac è notororiamente la piattaforma meno adatta e meno scelta dai giocatori… perchè concentrarsi sul lanciare un rts proprio su mac? Quanti nuovi utenti pensate di raggiungere così?

Anche se i Mac di solito non sono costruiti come computer per giocatori, costituiscono comunque una piattaforma di gioco che è degna di nota per noi sviluppatori indipendenti. Questo è vero per diversi tipi di software house, ed è il motivo per cui ci sono Humble Bundle che offrono versioni di giochi per Mac, come anche il motivo per cui Blizzard sta continuando a pubblicare giochi contemporaneamente su PC e su Mac. I giocatori con Mac non sono tantissimi, perchè di solito i Mac non vengono comprati appositamente per giocare e solo pochi giochi per  PC sono stati rilasciati anche per Mac. Nonostante il duro lavoro fatto da sviluppatori e publishers per supportare questa piattaforma, in molti casi i requisiti tecnici dei giochi ed il piccolo bacino d’utenza dei giocatori con Mac fanno sì che le port per Mac siano poche.

Secondo un recente sondaggio sugli hardware fatto da Steam, circa il 4% degli utenti di Steam gioca su Mac OS. Steam ha più di 100 milioni di utenti registrati, perciò per una piccola casa di sviluppatori indipendenti come la nostra, questo 4% è una grande opportunità! Noi, inoltre, non siamo i primi a fare giochi per Mac, ci sono molti giochi strategici casual sul Mac App Store, perciò sappiamo che c’è anche la nostra audience. Con Stronghold Kingdoms noi offriamo a  questi giocatori un’esperienza di gioco più profonda e coinvolgente, ma comunque familiare. Dopo aver visto il successo e la diffusione di Kingdoms su PC, il nostro passo successivo è stato quello di lanciare il gioco su altre piattaforme ed il rilascio del gioco su Mac ci è sembrato un passo avanti molto logico. Noi abbiamo tre milioni di utenti con PC, perciò anche se riuscissimo ad avere anche solo una frazione degli utenti Mac saremmo contenti.

  • Di solito gli utenti mac che vogliono giocare con giochi pc, installano una virtual machine che fa girare windows… le vostre ricerche di mercato hanno evidenziato una potenziale utenza che giocherebbe a uno Stronghold nativo per mac?

Se hai provato ad usare Bootcamp, tu saprai che non è perfetto, ci sono alcuni difetti e può ridurre la durata della tua batteria! Non è l’ideale e credo che molte persone preferiscano piuttosto giocare una buona port. A noi spiace che alcuni giocatori debbano arrivare a tanto per poter giocare, non è giusto che alcuni giocatori siano così in difficoltà perchè hanno deciso di comprare questa piattaforma.

Al momento del lancio di Kingdoms, i giocatori richiesero una versione per Mac, ma la compagnia era così piccola in quel momento che non fu possibile. La community dei nostri giocatori usa tutte le piattaforrme, considerando i giochi Stronghold originali, le loro versioni in HD e molti altri  aggiornamenti e giochi della serie che sono stai rilasciati per Mac. Noi sappiamo che questi giochi hanno dato dei profitti, e questo, unito al fatto che ci è stata richiesta una port per Mac, è stato abbastanza per noi per decidere di creare una versione di Stronghold Kingdoms per Mac.

  • I giocatori di pc e mac giocheranno sugli stessi server?

Sì, Stronghold Kingdoms è adesso un gioco completamente multipiattaforma, perciò gli utenti possono giocare ed interagire sui diversi mondi di gioco a prescindere dal loro sistema operativo. Questo è un vantaggio per i nuovi utenti Mac, poichè potranno giocare, facendo esperienza, insieme a migliaia di giocatori già attivi, che possono aiutarli a capire le mecchaniche di gioco.

  • Stronghold vanta già tantissimi giocatori nella versione pc… cosa lo rende diverso dagli altri rts?

Il gameplay dei giochi Stronghold è molto particolare ed è diverso dalle mecchaniche di gioco che si possono trovare negli altri giochi RTS. Tutti i giochi  Stronghold si fondano su un complesso bilanciamento tra il sistema socio-economico, secondo il quale non solo devi costruire la tua città in modo che sia prospera e che produca il necessario per supportare il tuo esercito, ma devi anche fare in modo che la tua popolazione sia contenta del tuo operato, in modo da poter reclutare i nuovi arrivati nell’esercito, o farli lavorare come contadini od artigiani. Per fare ciò è necessario trovare un bilanciamento tra fattori come la densità di popolazione, la tassazione, le razioni di cibo e birra ed i servizi religiosi. Nel momento in cui il bilancio tra questi fattori diventa negativo, i cittadini se ne andranno dalle tue città, non permettendoti più di reclutare soldati e facendo diventare inoperative delle strutture di produzione, andando così a limitare la tua produzione economica. L’altro aspetto che caratterizza profondamente il gameplay, è la costruzione dei castelli: uno dei motivi per cui i nostri giochi sono così apprezzati è dovuto al fatto che permettono ai giocatori di progettare e costruire i loro castelli ideali, lasciando spazio alla loro fantasia.

  • Nel gioco è presente uno shop che permette di ottenere vantaggi… pertanto qual’è lo sbilanciamento tra un player che non ne fa uso? free 2 play o pay 2 win?

Una parte fondamentale dello sviluppo del gioco è stata proprio quello del bilanciamento tra giocatori che fanno uso di micropagamenti e giocatori che non ne usano, e siamo orgogliosi dei risultati. In Kingdoms, l’unico vero vantaggio per i giocatori che fanno uso di microtransizioni è il fatto di poter impostare il gioco in modo che faccia qualcosa in automatico anche mentre i giocatori sono offline. Gli unici bonus che possono solo essere comprati con soldi reali, e non guadagnati in vari modi durante il gioco, infatti, sono i gettoni premium. Questi gettoni permettono ai giocatori di mettere in coda le ricerche da fare e gli edifici da costruire ed offrono la possibilità di spedire automaticamente gli esploratori od i mercanti anche mentre i giocatori sono offline. Questi vantaggi comunque diventano sempre meno importanti, andando avanti nel gioco; ed un giocatore che non fa uso di micropagamenti, con un po’ di pazienza e un po’ di tempo a disposizione, non ne risente. In una prospettiva a lungo termine, i giocatori con le capacità relazionali, politiche e strategiche migliori, hanno la meglio sui giocatori che fanno uso di microtransizioni ma che non hanno le stesse capacità.

  • Viviamo nel periodo che anche gli mmorpg perdono utenti per il fatto che i player preferiscono giochi più real time, cioè dove non bisogna aspettare mesi e mesi per vedere i risultati. Essendo un gioco di strategia non avete paura di perdere utenze perchè questo genere di giochi è tutto basato sul “tempo”? avete in mente di sviluppare qualcosa piu in real time?

Molto del gameplay di Kingdoms è legato al tempo, ma le possibilità di gioco sono abbastanza varie, perciò i giocatori non si trovano a stare seduti ed aspettare che le loro azioni si concludano. Mentre aspetti che la tua economia cresca, puoi creare il tuo castello, guardare la mappa del mondo per studiarei movimenti del nemico, mandare gli esploratori a scoprire nascondigli di risorse, attaccare i nemici IA, vendere merci al mercato, mandare armi ai tuoi amici, iniziare una guerra con altri giocatori, cercare di far crescere la tua fazione e molto altro ancora.

 

Alle persone che giocano a Stronghold Kingdoms piace il gameplay basato sulla politica e sulla strategia a lungo termine, che permette loro di controllare molti villaggi e comandare le armate migliori. Ciò detto, il gioco è stato anche creato in modo che i giocatori possano scegliere il loro livello di coinvolgimento. Puoi giocare come un lupo solitario che protegge la propria economia ed il proprio castello dagli invasori o come un signore della guerra spaventoso, in cerca del dominio completo del mondo di gioco, con molta dedizione alla politica nel gioco. Dal momento che il gioco è concentrato soprattutto sul combattimento PvP, le meccaniche temporali di gioco non sono in primo piano nelle battaglie tra giocatori e casati anche molto aggressivi. Non c’è niente di più real-time, dinamico e non prevedibile delle relazioni umane.

  • Tutti i giochi sono vittima degli hacker con sistemi di cheating sempre piu avanzati e user friendly, ma le grandi case di sviluppo possono permettersi di invesire in sistemi di anti-cheating. Voi come affrontate il problema?

Poichè è un MMO basato sul gameplay PvP, combattere con successo i sistemi di cheating è una delle priorità di Stronghold Kingdoms. Non è solo una questione di design tecnico, ma anche di design del gioco. Uno dei modi più efficaci per evitare l’uso di sistemi di cheating, è quello di renderli obsoleti, come per esempio il fatto di aver creato un gioco free-to-play, rende impossibile la pirateria. Cosa distingue Kingdoms dagli altri giochi free-to-play è il fatto che, anche se le microtransizioni possono aiutare un po’, il talento strategico e la cooperazione tra i giocatori rimangono le risorse più importanit che i giocatori possono avere. Queste non possono essere ottenuto barando, e ciò è chiaro al livello delle meccaniche di gioco che riguardano fazioni e casati. Abbiamo anche diversi sistemi di monitoraggio ed un team di supporto, ma ulteriori dettagli al riguardo diventerebbero molto tecnici e, per motivi di sicurezza, noi preferiamo tenerli segreti.


Noi ringraziamo gli sviluppatori della Firefly per la disponibilità che hanno avuto nel rispondere alle nostre domande, vi lasciamo a qualche screenshot del gioco, lo consigliamo caldamente agli amanti del genere e a tutti quelli che si vogliono avvicinare a questo tipo di giochi assicurandovi che, almeno per noi, la parte più difficile è stata proprio… trovare un Mac per provare questa versione! (ricordatevi comunque che esiste anche per PC).

Come sempre sono graditissime domande o commenti, e come sempre… restiamo ottimisti!

 “Sistema Skill”10

“Villaggio”

9

“Fortezza sotto attacco”

8

“Fortezza sotto attacco 2”

6

“Fortezza sotto attacco 3”

4

NO COMMENTS