Hotline Miami 2, il re del gore a 16 bit è tornato!

Hotline Miami 2, il re del gore a 16 bit è tornato!

5.865 views
0
SHARE

Ci sono solo due parole che possono spiegare al meglio il titolo che di seguito andrò a descrivere: ULTRAVIOLENZA e PSICHEDELIA!

Hotline Miami 2 è la sintesi di tutti gli slasher movies anni 80 dove nonsense e personaggi ambigui fanno da cornice a raccapriccianti sequenze gore a 16 bit farcite di sangue, budella e pazzia sfrenata.

Se il primo capitolo ci ha fatto conoscere la follia omicida nei panni di un singolo serial killer (2 a dirla tutta) , in questo sequel i Dennaton Brothers hanno cambiato le carte in tavola e ci hanno dato la possibilità di giocare svariati personaggi, di vivere le loro storie e conoscerne i rispettivi background.

2015-04-06_00001

LA VITA è COME UN FILM

In effetti in Hotline Miami 2 il gioco lo viviamo come se stessimo seguendo un copione di un film. Anzi, a dirla tutta è come se fossimo gli spettatori di un film riesumato da una vecchia VHS. Curioso vero? Chi ha giocato al primo saprà benissimo che molti personaggi, sequenze e avvenimenti non venivano spiegati; rimanevano celati da un alone di domande e dubbi che trovano finalmente una risposta in questo capitolo conclusivo. Passato e presente si alternano costantemente per spiegare tutte le vicende e i retroscena di questa storia. Colpi di scena in arrivo!

2015-04-06_00004

IL CAST

Passiamo quindi parlando del gioco, introducendo per prima cosa l’aspetto fondamentale che differenzia questo sequel dal primo episodio: i personaggi. Chi si ricorda del primo, saprà che ad ogni missione ci veniva chiesto di scegliere una maschera; qui invece, giocheremo con personaggi differenti (sempre con le suddette maschere) ogni volta che progrediremo nel gioco.
Avremo quindi l’occasione di conoscere i Fans, un gruppo di vigilanti che emulano le gesta di Jacket (il protagonista del primo Hotline), Evan Wright, un giornalista a caccia di scoop, il tenente Manny Pardo, il mobster Henchman direttamente dalla mafia russa e tanti altri ancora.
Ogni personaggio farà da cornice ad una situazione diversa del gioco e ogni vicenda non sarà altro che un tassello di puzzle della storia. Niente è lasciato al caso! Ognuno, fa la sua parte come se stesse recitando un copione e ci capiterà spesso di vederli interagire tra di loro tra una scena e l’altra.

Quale era la pecca più grande del primo Hotline? La ripetitività!
In questo sequel, la diversità dei luoghi, degli avvenimenti e l’unicità dei nostri beneamati serial killers, renderanno meno evidente tale difetto. Ognuno di essi avrà, come ho già detto, un ruolo e un move-set differenti, proprio per darci ogni volta un’esperienza di gioco coinvolgente e mai troppo ripetitiva.

2015-03-15_00003

CIACK SI UCCIDE!

Vi è bastato lo spargimento di sangue del primo capitolo? No? Beh qui ne avrete a vagonate, di cui la maggior parte sarà il vostro.
Preparatevi a ripetere più e più volte lo stesso schema gente, perchè il livello di difficoltà tenderà a mettere a dura prova la vostra abilità omicida. Anche in questo sequel, esiste un achievement che potrà essere sbloccato una volta che avrete raggiunto le 1000 morti (Steam). Buona fortuna!
Detto questo, parliamo delle armi. Che cosa abbiamo di nuovo sotto l’albero? Svariati tipi di mitragliatrici, tra cui vecchie glorie come gli M-16 e i nuovi AK-47, fucile di precisione, lanciafiamme, motoseghe, catene chiodate, asce antincendio, ecc.. Tanti begli strumenti di morte che faranno la gioia dei più sadici e che potranno essere sbloccate via via che mieterete vittime sul vostro cammino.

2015-03-14_00001

MA LA GRAFICA?

Cosa c’è da dire riguardo alla grafica? Stilosamente retrò e psichedelica, leggermente migliorata nelle animazioni, nei movimenti, nella gestione delle luci e degli effetti ambientali, ma pur sempre la stessa del primo capitolo.

CHE SOUND!

Come possiamo definire il comparto audio? Un capolavoro di musica elettronica! I livelli, vengono accompagnati da una soundtrack fatta a regola d’arte da DJ come Auto Delta Time, Benny Smiles, Carpenter Brut, Castanets, M|O|O|N, Perturbator e tanti altri ancora (nell’edizione speciale è presente la copia digitale della colonna sonora).

2015-04-06_00002

AHH! QUETTI BAG!

Siamo arrivati alla parte dolente del gioco, i bugs! Ce ne sono, eccome. Mi è capitato più di una volta di imbattermi in situazioni davvero curiose e per certi versi analoghe a ciò che già avevo visto nel primo episodio.
Esempi? Nemici che morendo attraversano le pareti, glitch che fanno sfarfallare le porte, armi che non vengono raccolte al click, cani che girano in tondo senza un perchè e mobster russi che hanno spesso problemi con gli angoli delle pareti. Data la difficoltà del gioco, che vi porterà a ripetere continuamente gli stages, non potrete fare a meno di notare queste perle che, tutto sommato, non andranno a rovinare il divertimento, ma saranno comunque una palla al piede durante le vostre sessioni. Update needed!

IN SISTESI

Hotline Miami 2, è un acquisto obbligato per tutti coloro che hanno giocato e amato il primo. Davvero, siamo di fronte ad un sequel ben fatto che vi regalerà ore ed ore di divertimento e bestemmie gratuite ogni volta che ricomincerte a giocarlo. Cacciatori di achievement siete avvisati, la modalità HARD sarà un bell’osso da sgranocchiare.

GIOCO CONSIGLIATO!

Dove acquistarlo: GoG o Steam

Sito Ufficiale: Devolver Digital

P.S:  i Dennaton Brothers sono al lavoro per implementare l’editor dei livelli! Stay tuned!

NO COMMENTS