Heroes Of The Storm

Heroes Of The Storm

6.353 views
0
SHARE

È giunto il momento! Abbiamo finalmente messo le mani su uno dei MOBA più attesi di quest’anno, targato Blizzard Entertainment! Squillino i canguri e rullino le frombole è con grande piacere che vi presentiamo l’alpha test di Heroes Of The Storm.
…Come dite? Niente Beta Key? No, niente beta key.. ma state tranquilli perchè il 13 di questo mese inizia la closed beta.
Ritornando a noi, che cosa ci offrono questa volta i ragazzi di casa Blizzard? Dopo il grande successo delle serie di Warcraft, Starcraft, Diablo e il recentissimo Heartstone, l’azienda Californiana con sede ad Irvine, si butta nel mondo dei MOBA, presentando un free to play con meccaniche di gioco differenti dalla concorrenza.
Che cosa ci dobbiamo aspettare da una software house che per anni ci ha fatto sognare nelle terre di Azeroth, negli spazi cosmici del settore Koprulu e nella tetra e maledetta città di Tristram?
Tutto! Ecco la risposta. Blizzard, fa convergere tutti gli eroi dei mondi da lei creati, in un unico titolo dove l’azione strategica e il gioco di squadra la fanno da padrone.
Potremo dunque vedere in battaglia squadre di eroi composti da Thrall, Raynor, Tyrael, Arthas, Kerrigan e tanti altri ancora darsele di santa ragione in una lotta per la supremazia.
Andiamo a vedere più da vicino quali sono gli elementi che caratterizzano questo titolo.

INTRODUZIONE

Partiamo dunque dal menu iniziale.



La prima cosa che salta all’occhio, …beh.. la seconda, vista la bellezza dell’artwork, è la possibilità di poter creare una squadra sfruttando la console sulla testata o il menu a tendina a lato; non è cosa da poco, considerando che in questa maniera si ammazzano le lunghe attese alla ricerca di giocatori e partite.
In basso, partendo da sinistra abbiamo l’icona corrispondente al profilo del giocatore, il tasto del menu e le funzioni Gioca, Negozio, Guarda partita, Comunità (non disponibile al momento) e infine la chat di Battle.net con le varie opzioni di gioco.

GIOCA

Screenshot2015-01-06 16_44_51

Sezione dedicata alla preparazione della partita dove potremo scegliere il nostro eroe e la modalità di gioco desiderata tra Addestramento (bots vs bots), Cooperativa (players vs bots), Schermaglia (PvP), Classificata (non disponibile al momento) e Personalizzata.
Avremo anche la possibilità di personalizzare esteticamente il nostro eroe e la cavalcatura, sbloccando degli aspetti speciali salendo di livello o comprandoli con soldi reali.

NEGOZIO

Screenshot2015-01-06 16_45_09

Che cos’è un free to play senza un negozio?

Parliamo dunque della sezione che più interessa ai collezionisti. Il negozio per l’appunto,  dove potremo acquistare con l’oro ottenuto dalle partite, nuovi eroi. Sono 32 in tutto e tutti con costi variabili.
Aspetti speciali e cavalcature, così come i boost (Stimpack) per incrementare l’esperienza e i gold in partita, saranno solamente a pagamento.

GUARDA

Screenshot2015-01-06 16_45_16

Con la funzione guarda partita, potremo rivedere i nostri replay delle partite giocate.

SI ENTRA IN PARTITA

Dunque è giunto il momento di entrare nel vivo di Heroes Of The Storm, che per comodità da adesso in poi chiamaremo solo HOTS, creando una partita di Addestramento, ideale per chi vuole iniziare a giocare, ma in particolare per chi vuole avvicinarsi per la prima volta al mondo dei MOBA.

Screenshot2015-01-06 18_47_45

Eccoci dunque all’inizio di una partita tipo di HOTS. Abbiamo la nostra base di evocazione, il nostro set di abilità, i nostri compagni di squadra, la nostra cavalcatura di fiducia e….un momento! Dove sono gli item!?! Non ci sono gli item!!! (Per chi conosce i MOBA sa di cosa sto parlando)
Proprio così; in Heroes Of The Storm non esiste uno shop in game dove poter spendere i soldi accumulati da uccisioni/farm per poter potenziare il nostro eroe con armi, armature e amuleti vari, bensì avremo i talenti.
I talenti rappresentano la componente fondamentale del gioco in HOTS perchè ci consentiranno di plasmare il nostro eroe durante tutto il corso della partita. All’inizio, verrà chiesto al giocatore di optare per un talento, che influirà sull’abilità di riferimento e questo ci verrà chiesto ogni volta che avremo raggiunto il livello necessario. Ogni 3 livelli avremo un talento nuovo per potenziare le nostre abilità di base.
Niente items, niente gold! Eliminando i minion/creep/soldati nemici otterremo solo esperienza.

Screenshot2015-01-06 18_48_58

Ok, niente oggetti e niente pozioni di cura e di mana. Come si recupera la salute in battaglia?
In 3 modi: 1. Eliminando i minion maghi che rilasceranno una sfera curativa, 2. Dirigendosi verso una fontana della salute 3. Ritornando alla base premendo il tasto B.

LA SQUADRA È TUTTO

Sicuramente, chi starà leggendo questa recensione avrà già fatto allusioni ai MOBA più famosi, confrontando gli aspetti e le diversità, esattamente come ho fatto io provando questo titolo.
Ho notato con stupore, che la Blizzard ha scopiazzato alcuni elementi che caratterizzano League Of Legends; il tasto di recall per l’appunto (B) e i cespugli che consentono di nascondersi. Poca cosa comunque, tenendo presente che il titolo in sè è ben diverso dal diretto concorrente di casa Riot Games.
In questo caso, la Blizzard ha voluto focalizzare l’azione di gioco totalmente sul teamfight, evitando tempi morti per acquistare oggetti o corse nella giungla per buffare il proprio eroe. Risultato? Massima concentrazione e lavoro di squadra costante. L’abbattimento di un eroe avversario, garantisce un punto uccisione sia per noi che per il nostro compagno che ci stava supportando in quel momento. Rimanere isolati dal resto della squadra per farmare o tentare backdoor in solitario per guadagnare tempo, sono azioni che risulterebbero controproducenti per la riuscita di uno scontro ,poichè si può diventare dei bersagli facili. Le mappe non sono molto grandi per cui è sempre meglio girare in gruppo.

WELCOME TO THE JUNGLE!

Siamo arrivati alla parte che preferisco di più in un MOBA, ovvero la giungla. In HOTS l’eliminazione dei creep neutrali e dei boss, ci permetterà di conquistare la loro fiducia e di averli come alleati durante gli assedi. Cosa non da poco considerando che un numero ben nutrito di minions può mettere in difficoltà una squadra. In caso la nostra base sia sotto pesante attacco una mano in più non fa mai male.
La parte che più mi ha soddisfatto in questo MOBA sono le mappe di gioco. Ogni arena ha regole e meccaniche di gioco differenti che rendono il titolo piuttosto longevo e mai banale e scontato.
Al momento sono disponibili 5 mappe: Baia Di Cuornero, Contea Del Drago, Miniere Infestate, Valle Maledetta e Giardino Del Terrore.

UN PÒ DI GAMEPLAY

RUOLI

I ruoli in un MOBA definiscono il nostro stile di gioco. Aggressivo, difensivo o di supporto, ogni eroe in HOTS è cotraddistinto da particolari abilità che lo rendono utile in determinate situazioni. Spetta a noi decidere come sfruttarle al meglio.

GUERRIERI:  Chi meglio di loro possono affrontare un teamfight? Specializzati nel combattimento in mischia, sono in grado di infliggere e incassare danni sostenuti.

ASSASSINI: Da mischia e a distanza, questi eroi infliggono enormi quantità di danno e possiedono abilità elusive.

SUPPORTO: Da mischia e a distanza, i support possiedono abilità curative e sono in grado di conferire bonus alla squadra.

SPECIALISTI: Da mischia e a distanza, gli specialisti possiedono particolari abilità in grado di sostenere incursioni e assedi, dando man forte alla squadra.

LEVELING

Si livella dunque, dentro e fuori dalle partite; più match si giocano e più il nostro eroe preferito salirà di livello e avrà accesso ad abilità speciali e aspetti segreti. Maggiore sarà il livello del nostro eroe e maggiore saranno i talenti da sfruttare in game.

CONCLUSIONI

Heroes Of The Storm è senza dubbio un titolo che merita di essere provato da tutti coloro che vogliono approcciarsi al mondo dei MOBA data la sua immediatezza, ma anche dai veterani del genere che inizialmente storcevano il naso guardandolo come una futile perdita di tempo.
Blizzard, con questo titolo, non solo si butta nel campo dei MOBA ma ne riscrive le regole proponendo un free to play, più intuitivo e alla portata di tutti, ma allo stesso tempo competitivo e gratificante. Nell’attesa della release ufficiale, un’altra serie di partite non me le toglie nessuno.

PROS:

-Graficamente curato
-Eroi da tutti gli universi Blizzard
-Mappe e modalità di gioco ben studiate
-Matchmaking ottimizzato

CONS:

-Framerate ballerino
-Al momento “solo” 32 eroi
-Può apparire troppo semplice, per chi ha già avuto esperienze con altri MOBA
-Raynor a cavallo di un unicorno non si può vedere!

REQUISITI

MINIMI:

Windows® XP / Windows Vista® / Windows® 7 / Windows® 8 (con i più recenti Service Pack) con DirectX® 9.0c
2.6 GHz Pentium® D o AMD Athlon™ 64 X2
NVIDIA® GeForce® 7600 GT or ATI Radeon® X800 XT o superiore
1.5 GB RAM

RACCOMANDATI:

Windows® 7 / Windows® 8
Intel Core™ 2 Duo E6600 o AMD Athlon™ 64 X2 5000+ o superiore
512 MB NVIDIA® GeForce® 8800 GT o ATI Radeon® HD 4850 o superiore
2 GB RAM

PAGINA DEL GIOCO

VOTO ALPHA: 7,6

NO COMMENTS