Flight simulator… e adesso???

Flight simulator… e adesso???

6.992 views
0
SHARE

Il volo, uno dei più antichi e profondi sogni dell’uomo… già dall’antichità con il mito di Icaro gli esseri umani esprimono il desiderio di staccarsi da terra e avventurarsi li dove a noi è precluso andare… in cielo! Anche dopo l’invenzione dell’aereoplano il sogno di vedere il mondo dall’alto è stato appannaggio di pochissimi, fin quando mamma Microsoft ha inventato un simulatore, che dopo i primi passi incerti, vincolata soprattutto dala potenza limitata dei pc, è riuscita a raggiungere un livello tale da rendere possibile a tutti un assaggio, almeno in parte, del piacere del volo.

Il livello massimo è stato raggiunto con Flight Simulator X (per gli appassionati FSX), in cui la riproduzione delle dinamiche del volo erano eccellenti, così come la presenza di molte features (tipo la modalità online), hanno permesso ai giocatori di far cose mai pensate fino a poco prima!

Qui il video di un esempio,le frecce tricolori virtuali:

E ce ne sono tantissimi!

La possibilità data da microsoft di accedere ai codici del gioco ha permesso a tutti (case di software e persone comuni) dei creare addon (scenari, nuovi aerei e così via)… rendendo la longevità del gioco praticamente infinita.

Purtroppo la crisi colpisce tutti, e nel 2009 viene annunciata la chiusura degli Aces Studios, gli sviluppatori della serie Flight Simulator! Nel 2010 viene annunciato il lancio di Microsoft Flight, un titolo che però perde gran parte della parte simulativa, e come previsto fa un botto colossale (schifato da vecchi e nuovi utenti).

Il tempo però passa e, nonostante le dinamiche del volo di fsx rasentino la perfezione, e sia stato tolto il limite di quota (presente nella versione precedente), il che permette addirittura la simulazione di voli spaziali con lo shuttle, il titolo, soprattutto a livello grafico, inizia a puzzare di vecchio! Anche perchè non sfrutta più a pieno le potenzialità dei pc moderni sempre più performanti.

Ecco così che, se non ci pensa la Microsoft (arrivata solo al SP2), ci pensa qualcun altro! e nasce REX (Real Enviroment Xtreme), che va a sostituire texture, pianificatore dei voli e gestione del tempo atmosferico… dando una ventata d’aria fresca e una qualità grafica strabiliante!

rex-essential-hd

maxresdefault

Notevole vero? Ma non finisce qui! Dopo l’abbandono di FSX da parte di Microsoft, Lochkeed Martin sta proseguendo lo sviluppo di ESP, il “motore” che era alla base di FSX e ora di Prepar3D (si legge prepared), migliorandone anzitutto le prestazioni, e promettendo in un futuro grandi migliorie. Viene distribuito tutt’ora in 3 versioni la “developer”, la “academic” e la “professional” assolutamente uguali ma con due licenze diverse. La prima per lo sviluppo di addon con un costo mensile di abbonamento, la seconda a scopo di apprendimento per uso privato, la terza per utilizzi più professionali. Per maggiori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale: http://prepar3d.com

 

E adesso? certo, FSX è un ottima base, ma massacrare continuamente il programma con addon su addon può essere deletereo, io ci avevo messo così tanta roba (Xterrain Europe: che corregge il bug per cui l’europa è vista come clima desertico, altri addon che definiscono meglio le coste, il sopraccitato REX, altri addon che migliorano luci, texture, dettagli degli aeroporti, e ancora ancora ancora….) che ad un certo punto il gioco ha detto basta e non vedeva più la costa! Semplicemente ho dovuto cancellare tutto e ricominciare da capo!

Quindi Prepar3d riprende da dove FSX aveva lasciato… non viene comunque considerato un videogioco, ma un vero e proprio simulatore con cui addestrarsi in vista di voli reali, oltretutto, almeno per ora, visto che è uscito da poco, non ha il “parco velivoli” disponibili in FSX, che tra i videogame di simulazione resta il meglio che c’è. Cosa mi piacerebbe? magari una compatibilità con Oculus Rift,  Beh vedremo che ci riserva il futuro, per ora certo non ci possiamo lamentare!!!

NO COMMENTS