Elite Dangerous

Elite Dangerous

6.435 views
0
SHARE

Attesissimo titolone di simulazione spaziale! Uscito il 16 Dicembre. Dopo l’acquisto del gioco non c’è un fee mensile, ma tutto è acquistabile tramite crediti ingame (derivanti da missioni, taglie e commercio)… è comunque previsto l’acquisto di crediti tramite shop per chi vuole “accelerare”… sta cosa non mi piace ma è comunque un introito alla casa produttrice quindi… mercato comanda, e sono al momento acquistabili livree per le navi a prezzi bassissimi (tipo 2-3€), quindi vanity a cui si può tranquillamente fare a meno!

Elite dangerous è il quarto capitolo della saga Elite, che inizia nel lontano 1984, il gioco ha aperto un filone ad un nuovo ramo dei giochi inserendo vari concetti che sono rimasti invariati nel tempo (mining di asteroidi, viaggi tra sistemi stellari, stazioni spaziali, vista dall’interno della nave con vari comandi e sistemi). Questo titolo vanta quindi un pedigree non da poco e promette un’esperienza di gioco notevole!

Ecco le main features:

  • Una galassia immersiva, che si evolve con dinamiche sociali ed economiche  guidate dai giocatori, che si possono unire per cambiare la storia della via lattea.
  • I piloti si muoveranno in un universo sandbox, avendo la possibilità di combattere pirati, attaccare installazioni nemiche, ed altro ancora, lasciando il loro segno ovunque vadano.
  • Ogni azione cambierà la storia dell’umanità.
  • Totale libertà di azione e scelta di ruolo, si potrà diventare pirati, spie, cacciatori di taglie, commercianti, esploratori, soldati… o un mix di tutto!
  • Non esistono classi o livelli… la forza di un giocatore è data dall’equipaggiamento della nave e dall’abilità del giocatore.
  • La galassia, enorme e scientificamente accurata è riprodotta in scala 1:1 sulla base della galassia della via lattea.
    • Circa 400 Miliardi di sistemi stellari con tanto di pianeti e lune orbitanti.
    • Fenomeni cosmici come buchi neri, supernove e sistemi a stelle binarie.
    • I sistemi ben conosciuti (circa 160000) sono riprodotti con gran cura, ad esempio il nostro sistema solare, raggiungibile e visitabile!
  • Combattimento spaziale con fisica Newtoniana (significa che le astronavi si comporteranno come se effettivamente volassero nello spazio, e non come sulla terra, disabilitando l’assistente di volo si potranno compiere manovre incredibili!)
  •  i Giocatori possono decidere di andare OVUNQUE, l’unico limite è l’autonomia e la portata delle navi (che devono rifornirsi di carburante e hanno un determinato raggio di azione).
Sono previste espansioni che prevedono il volo atmosferico e attività fuori dalla nave (cosa per il momento non presente), combattimenti in stile FPS, arrembaggio di navi madre, camminare sulle stazioni spaziali e guidare veicoli su pianeti in scala 1:1 completamente popolati. Equipaggi multiplayer e navi madre comandate da giocatori!

elitedangerouspb4_5qw4.1920

Il progetto è ambiziosissimo, sentire poi le previsioni degli update mi provoca un’abbondante salivazione! Finora il “monopolio” degli mmo di questo tipo, a parte qualche insignificante distrazione, è stata di EVE online. A mio avviso Elite dangerous porta tutto su un nuovo livello! Il dettaglio della simulazione è talmente elevato che rende incredibilmente immersivo tutta l’ambientazione. Quando per esempio ci si avvicina ad una stazione spaziale si deve nell’ordine: entrare in range comunicazioni, chiedere l’autorizzazione all’attracco (o si viene ingaggiati dalle difese della stazione), ricevere l’autorizzazione all’attracco con NUMERO DI PARCHEGGIO ,allinearsi con la rotazione della stazione, entrare nella stazione (nel verso giusto o si rischia di fare un frontale con un altro giocatore che magari sta uscendo), trovare il proprio molo, estendere il carrello ed effettuare manualmente la manovra di atterraggio! il tutto entro un determinato tempo (mi pare 10 minuti) o l’autorizzazione scade e bisogna richiedere un nuovo parcheggio. Anche le operazioni di lancio non sono da meno, e bisogna fare attenzione ai settaggi dei propulsori della nave o si rischia di sbattere contro il soffitto della stazione!

Screenshot_0027

Il “difetto” più grande di EVE online, a detta di molti, è che il gioco risulta talmente pro, che è praticamente necessario viverci dentro! un casual player non ha affatto vita facile, e difficilmente riesce a godersi il gioco… vedremo che succederà con Elite Dangerous, certo è che prima di padroneggiare bene tutte le features ci vorrà un pochino. Persino minare asteroidi non è semplice come in altro giochi, e richiede precisione, capacità di pilotaggio ed equipaggiamento adeguato per raffinare i materiali.

Un’altra feature fantastica di Elite Dangerous è la compatibilità con moltissimi devices da gamer, compresi joystic e manette nonchè Oculus Rift!!! Provate solo ad immaginare che ripo di esperienza potreste fare!!!

elitedangerousOR

Ci sto ormai giocando da un paio di giorni, l’impressione all’inizio è come quella di un bambino che sta imparando ad andare in bicicletta! Tutto è nuovo e bisogna prenderci la mano, la simulazione è fatta benissimo, la fisica impeccabile. Giocare con joystic e manetta rende il tutto molto più bello (ho un Thrustmaster T-Flight Hostas X), ma i comandi sono così tanti che i tasti sul joystic non sono sufficienti (ne ho ben 12), è quindi necessario l’utilizzo di tastiera o pad bindabile… quello che mi lascia un po’ sconcertato è: se mai avrò la possibilitò di usare l’Oculus Rift… come diavolo farò a vedere la tastiera??? Un’opzione potrebbe essere cambiare i bindaggi sul joystic e mettere ciò che manca su un mouse da gamer (magari piazzato vicino), sarebbe fondamentale comunque creare una postazione facilmente raggiungibile anche senza la possibilità di vedere, tenendo in considerazione il disorientamento spaziale che si viene a creare usando un device di realtà virtuale… l’esperienza sarebbe comunque impagabile!

Cosa ho notato di “strano” finora: Non è possibile creare gilde, ma si possono creare gruppi di amici. Quando si lancia il gioco si hanno 3 possibilità: giocare online, giocare in solo o con uno dei gruppi di amici creati (con il resto delle navi create da AI). Questa modalità è consigliabile soprattutto all’inizio, quando ancora non si è pratici di comandi, procedure, e un “pirata minkione” può mandare in vacca la missione di un’ora perchè gli piace premere il grilletto contro un Hauler disarmato per guadagnarci pochi crediti di carico! Il problema riscontrato è… la difficoltà di beccarsi nello spazio! E’ buio, vuoto e nero, se si scansiona la zona e si trova l’amico sui sensori si può lokkare e vedere (uno alla volta) ma se si lokka qualcos’altro si perde! Ancora non abbiamo trovato un sistema decente, vi faremo sapere! Per parlare stiamo usando TS3, ma è presente una chat vocale integrata nel gioco (che proveremo anche per vedere se aiuta in qualche modo con la localizzazione) totalmente gratuita.

Altra cosa, a parte la nave iniziale che potete riavere all’infinito gratis, se la vostra nave viene distrutta e non è assicurata (alcune non è proprio possibile assicurarle), è andata! dovete ricomprare da capo nave ed equipaggiamenti caricati! Quindi state all’occhio!!!

Come al solito sono graditissimi i vostri commenti e le vostre domande e, come al solito, restiamo ottimisti!

NO COMMENTS