Archeage

Archeage

7.051 views
0
SHARE

Dopo un bel piatto di spaghetti al sugo di salsiccia ed un paio di bicchieri di primitivo, mi metto qui satollo e soddisfatto a presentarvi il MMORPG di prossima uscita (ormai si parla di giorni) più promettente degli ultimi tempi… come da titolo avrete capito che parliamo di Archeage!

Overview

Archeage è un MMORPG free to play (per modo di dire… specificheremo più avanti), con livellaggio themepack e endgame sandbox, PvP oriented creato dalla coreana XLGames e pubblicato in europa da TRION Worlds. A differenza dei giochi online dello stesso genere presentati finora offre una quantità di features impressionanti che difficilmente porteranno alla noia i giocatori, promettendo, almeno sulla carta, una longevità che pochi mmorpg si possono permettere di avere.

Comparto Grafico

Archeage sfrutta il Cry Engine 3 e dx11, questo da all’open world una qualità è un’intensità grafica veramente notevole. Nei paesaggi incantevoli e immersivi (ricordiamo che essendo un gioco online deve esserci un connubio tra qualità e leggerezza) cozza un po’ la scarsità della qualità dei personaggi, probabilmente questo è dovuto dal desiderio della casa si mantenere la grafica complessiva abbastanza snella dato le immense battaglie con centinaia di giocatori che è possibile fare.  E’ da notare comunque che pur essendo un gioco coreano, lo stile si distacca dal “barocco oriantale” a cui ci hanno abituato i vari Aion, Tera e compagnia bella, con le armature che più sono potenti e più diventano piccole (soprattutto sui personaggi femminili!). Qui invece troviamo uno stile grafico che si avvicina di più a quello occidentale, se indossate una full plate siete inscatolati proprio come un cavaliere medievale!

Non sto adesso a postare altre immagini di paesaggi dato che il video che ho messo in testa all’articolo può mostrare più di mille immagini.

Personaggi

Aaaaah qui son gioie e dolori! Il gioco al momento offre 4 razze divise in 2 fazioni (più un avanti verranno aggiunte altre 2 razze):

Le fazioni sono 2:

Continente ovest

nuian-map.png

Ci sono al momento 2 razze, i Nuian (umani)
nuian-960.jpg

e gli elfi.
elf-960.jpg

Sono previsti per un prossimo futuro i nani.
2ff6bef43f92c92da0f3838508956521816.jpg

L’ambientazione è classica fantasy, il classico mondo che tutti conosciamo, ambientazione medievale stile occidentale. Castelli, villettine di pietra, boschi abitati da fatine ed elfi… Le due razze partono da location diverse che però si incrociano intorno al livello 10. Gli umani sono la razza che prende la barca a remi per prima in assoluto.

Continente est

firran-map.png

Anche qui troviamo 2 razze, i Firran (una sorta di Gattoni che ricordano molto i Navii di Avatar)
firran-960.jpg

e gli Harani (una sorta di… cinesi. Sembrano quasi bambineschi)
harani-960.jpg

Anche qui è prevista per il prossimo futuro una nuova razza, i Warborne, una razza di giganti incazzati…
5172b5f2ccd74f0db58a4ec1642066c4.jpg

Qui l’ambientazione è differente, diversa dal solito, fonde un po’ di africa, medio oriente e cina… con una forte nota steampunk. I Firran sono la prima razza a prendere il glider (una volta che si impara ad usarlo è veramente utilissimo per gli spostamenti). Anche in questo caso intorno al livello 10 le strade delle due razze si incrociano. L’esperienza di gioco alla fine è molto simile, e ci sono degli step che si ripetono per ogni razza, allo stesso modo, dato che la fase di livellaggio è una sorta di immenso tutorial che ti prepara all’endgame, che è di proporzioni epiche.

La personalizzazione è abbastanza varia, ma si limita al volto, e al colore della pelle, l’altezza e la corporatura invece sono standard per ogni razza. Questo significa che una volta coperti dall’armatura saremo irriconoscibili, se non per il mantello personalizzabile (però per uploadare un logo originale bisogna usare il cash shop), vediamo un esempio qui sotto:

ScreenShot0013

In definitiva l’aspetto generale e i movimenti dei pg sono piacevoli ma non da “sgancio di mascella”, c’è di molto molto meglio.

Classi

In realtà qui il discorso è un po’ complesso… esistono 10 skillset che spaziano su ogni possibile aspetto: attacco melee, ranged con le frecce, attacco magico, crowd control, buff, debuff, stealth, cura e così via. I Giocatori possono sceglierne tre (una all’inizio, una al livello 5 e una al 10) e creare così una delle 120 combinazioni possibili! Alla scelta del terzo ramo di skill verrà detto il nome della classe! Questo sistema genera possibilità mai viste in un gioco! Guerrieri che sparano magie, maghi che diventano invisibili e così via! In realtà gli abbinamenti veramente utili non sono 120, bisogna tenere sempre in considerazione che le armi sono specializzate sul danno di mischia, cura o danno magico, quindi un curatore che spara magie per far danno non potrà mai far bene entrambe le cose. Ma il sistema resta comunque stuzzicante e si presta a prove fuori dai soliti schemi!

Mezzi e cavalcature

Qui Archeage da il meglio di se! Mai visto nulla del genere in un gioco (a parte forse GTA, ma manco lì)… è incredibile la varietà esistente!!! qui sotto possiamo vedere che anche le mount cambiano per ogni razza, per lo meno quelle iniziali… comunque tutti possono allevare e possedere qualsiasi mount vogliano…

20130623230634a0dicjyiwrdbttu1.jpg

da sinistra vediamo il cavallo (mount iniziale degli umani), una sorta di draghetto, comprabile nel continente est, il leone con i denti a sciabola (mount base dei firran), un cervo con le corna fogliolose (mount degli elfi), il somarello (utilissimo se non indispensabile per le trade quest) e… lo scrondo cinese! un incrocio tra un canguro e jar jar bix di star wars! Tutte le mount vanno prese da cuccioli e allevate, una procedura che prende qualche minuto… se tenute fuori livellano (cavalcandole o lasciando che ti seguano), se tenute nell’inventario no! Hanno anche loro dei punti ferita, dell’equipaggiamento e delle skill particolari che si sbloccano con l’avanzare dei livelli.  Altra particolarità, ogni mount può portare oltre al proprietario anche un passeggero! (tranne quella degli Harani che però è l’unica terrestre ad avere l’invisibilità!).

Ma non finisce qui! ci sono decine e decine di tipi di mount diversi, e dopo aver detto che esistono anche i DELFINI come mount e che esistono pet da combattimento passiamo ai mezzi! Su Archeage è possibile costruire qualsiasi tipo di mezzo, ogni cosa va craftata dal giocatore, ci sono navi: dalla barca a remi, alla barca da pesca, al catamarano, alla nave mercantile, al sottomarino, al galeone da guerra alla mitica Perla Nera di pirati dei caraibi! Si possono costruire cannoni semoventi, trattori e macchine da corsa! Inoltre ci sono i Glider, Deltaplani che ci permetteranno di volare e vedere il meraviglioso mondo di Archeage dall’alto, oltre che viaggiare più rapidamente evitando spiacevoli incontri… i glider più avanzati poi possono sparare, bombardare, diventare invisibili e compiere manovre evasive! Si possono inoltre costruire case (da squallide spelonche a vere e proprie ville a più piani) e arredarle a piacimento! C’è anche la possibilità di mettere quadri e uploadare l’immagine che desideriamo!

Cash Shop

Parliamoci chiaro, nessuno lavora per la gloria! E’ normale quindi che in un gioco free to play esista un cash shop! Qui a tutti i giocatori si rizzano i peli, il rischio di vedere un gioco rovinato dal concetto di “pay to win” rimbomba infatti nelle orecchie di tutti quelli che si avvicinano ad un FTP. In Archeage hanno risolto in un modo molto semplice… il gioco è si free to play, ma se volete solo giocare gratis avrete una giocabilità “castrata”! Dovete sapere che in Archeage la capacità lavorativa di ogni personaggio è misurata in “Labor Point”… questi punti servono per fare qualsiasi cosa: gatherare risorse, piantare e raccogliere da un campo, craftare oggetti e mezzi… anche per aprire i portafogli droppati dai mob serve un labor point! Questi punti si ricaricano di 5 ogni 5 minuti solo quando si è online e se ne possono accumulare massimo 2000 MA, se si acquista tramite un mensile (circa 13€ come ogni pay to play in circolazione da wow in poi) lo status di PATRON, si ricaricano di 10 ogni 5 minuti quando si è online e di 5 ogni 5 minuti da offline (quindi quando riloggate praticamente vi ritrovate full) e se ne possono accumulare 5000 invece che 2000! Con lo status di patron si possono piazzare case e campi (cosa non permessa se non lo hai, e quindi sei costretto ad usare solo i campi pubblici), e si può vendere in Auction House (senza patron si può solo comprare o fare trading direttamente con altri pg). Parte di questi svantaggi sono ovviabili facendo parte di una famiglia (una sorta di microgilda che può condividere case campi e risorse) con dei patron al suo interno, ma il gioco risulta sicuramente più difficoltoso. Gli altri oggetti sono prettamente vanity, quindi non in fluenzano affato il gameplay. In definitiva sarebbe più corretto definire Archeage un Pay to Play con l’opzione “Suffer to play for free”.  Ma la cosa importante è che non è affatto un pay to win, e se vi piace soffrire, piano piano, magari facendo il pirata per fregare le risorse agli altri, potete anche giocare gratis!

End Game

In Archeage si costruisce tutto, per farlo bisogna comprare i progetti in un’isola neutrale (Mirage Island) facilmente raggiungibile tramite un portale sin dal livello 10, la maggior parte delle cose si comprano usando una valuta particolare che si chiama Gilda Star… Queste monete si guadagnano (oltre che dalla questline principale che però si interrompe al livello 55) compiendo delle Trade Run, in parole povere si coltivano delle risorse, si creano dei pacchi, e si consegnano a determinati NPC che si trovano in zone più o meno sicure… più è pericolosa la run più pagano! e qui viene il bello, perchè il gioco è organizzato in modo tale da far incrociare le rotte commerciali delle due fazioni! Inoltre esiste una “terza fazione” creata dai giocatori più criminali… I PIRATI! E a già a questo punto il PvP inizia a farsi interessante! Inoltre non tutte le risorse sono presenti su ogni continente, quindi i giocatori che desiderano craftarsi determinate cose saranno costretti a fare delle “incursioni” nel continente avversario per gatherare le risorse… con tutti i rischi che comporta!!! In endgame infine esiste un terzo continente in cui sarà possibile piazzare dei castelli (ovviamente costruiti pietra su pietra dai giocatori) e piazzarci dentro case e campi, su questo continente sono presenti le risorse per craftare tutto l’equip di endgame, e saranno presenti siege e battaglie continue, dato che i posti dove costruire sono limitati, e se qualcuno piazza una casa all’interno del castello di una gilda dovrà pagare delle tasse alla stessa gilda!

Conclusione

Tanto crafting, ma spiegato passo passo per insegnare anche ai meno pratici,  un mondo immenso costruito nei minimi dettagli sia sulla terra che sopra e sotto il mare, mostri marini, pirati, battaglie navali, assalti a castelli, una bella storia, esplorazione… Archeage promette tanto tanto divertimento! Per un giocatore di MMORPG stufo della solita zuppa presentata dalla pletora di giochi tutti uguali attualmente disponibile, questa è una ventata di aria fresca! Ci sono tanti altri aspetti del gioco come il carcere, la possibilità di diventare giuria, che non ho trattato per evitare si trasformare questo articolo in un mappazzone illeggibile, ma se sono riuscito a mettervi una punta di curiosità vi invito ad approfondire sui siti dedicati, è un mondo enorme e pieno di possibilità!!! Non perdete l’occasione e non fatevi scappare quest’avventura! In attesa dei prossimi giganti in arrivo questo è un gioco da prendere seriamente in considerazione.

NO COMMENTS