Anteprima | Call of Duty: Infinite Warfare Multiplayer

Anteprima | Call of Duty: Infinite Warfare Multiplayer

635 views
0
SHARE

La settimana scorsa si è avuto il Media Briefing al Call of Duty XP di Los Angeles, ove è stato mostrato, tra le altre cose, il multiplayer online di Call of Duty: Infinite Warfare. Non sono mancate le novità e pertanto ve le riportiamo di seguito per avere un quadro chiaro sulla situazione.

 

UNA GUERRA SPAZIALE

Molte sono state le critiche che hanno bersagliato Call of Duty: Infinite Warfare nei mesi scorsi, ma sicuramente qualcosa è cambiato. Nelle fiere videoludiche estive (E3 e Gamescom) i giocatori hanno potuto provare con mano il gioco e quindi dare un giudizio più approfondito. L’esperienza di Infinite Warfare offre molti contenuti, tra Zombies e Campagna singleplayer, ma ne mancava uno all’appello, ovvero il multiplayer. Gli applausi e le grida entusiastiche hanno accompagnato il trailer d’esordio della modalità multiplayer di Infinite Warfare nella sala briefing in quel di Los Angeles. Dal trailer è possibile vedere un gameplay molto veloce ed immediato, sulla falsariga di Black Ops III, ove il jetpack ritorna limitato e gli scontri frontali hanno un ruolo chiave, inoltre ci sono i Rigs a dare una rinfrescata, tra le altre cose. I Rigs sono delle specie di specialisti presenti anche in Black Ops III ma con una caratterizzazione in termini di abilità molto più articolata. I Rigs infatti possiedono Playloads, delle abilità attive, e i Treats, le abilità passive, entrambi selezionabili prima di entrare in partita. Ogni Rig si adatta ad un modo di giocare, abbiamo ad esempio il Warfighter, il classico soldato con fucili d’assalto, ma anche il Merc, pensato più per il supporto, lo Stryker che funge un po’ l’hacker informatico capace di aggirare torrette e droni, l’FTL che si muove come un ninja, il Phantom privilegiato nel cecchino ed infine Synaptic, capace di trasformarsi in una pantera meccanica. Ovviamente la classe standard di ogni Rigs può essere modificata, ad esempio sarà possibile tranquillamente equipaggiare un fucile d’assalto con Phantom. Tra Rigs, Playloads e Treats ci sono circa 60 combinazione da provare e testare, ci sarà molto da smanettare dunque. I Rigs sono pensati per adattarsi al proprio stile di gioco, inoltre su ogni mappa ci sarà un Rigs adatto da usare.

bildschirmfoto2016-09-06um12-14-12

 

 

CRAFTING DELLE ARMI

Una delle novità più importanti del multiplayer di Call of Duty: Infinite Warfare è la possibilità di crafting delle armi, ovvero la creazione di prototipi partendo dalle armi presenti nel gioco. I prototipi saranno costruibili con le parti di armi (comuni, rari, leggenda) ottenuti dalle partite compiute. Alla fine di ogni match, saranno consegnati ai giocatori parti di armi da montare su quelle esistenti e da creare così prototipi e armi personalizzate. Anche l’arsenale di Infinite Warfare sembra ricco, con alcuni ritorni amati dai fan, come la mitraglietta MP7 e il fucile di precisione Intervection. Proprio per il cecchino, sembra che gli sviluppatori hanno voluto dare nuova vita a questa tipologia di giocatori, con un sistema di quickscope torna in auge dopo alcuni anni di assenza. Parlando un po’ dei gadget e delle specialità presenti nel multiplayer, abbiamo qualche novità e le immancabili componenti presenti già in svariati capitoli della serie. Partendo dai primi, ce ne sono svariati nuovi sia tattici che letali. Si varia dalle classiche granate a esplosione e stordenti, a dei sistemi elettronici che generano un campo protettivo. Oppure delle granate intelligenti che esplodono solo in prossimità del nemico, fino ad arrivare allo standard C4. Per quanto concerne le specialità, troviamo essenzialmente quelle già presenti nei capitoli precedenti: Silenzio di Tomba, Overclock, Fantasma, Sciacallo, ecc. Le Killstreak, ovvero le ricompense uccisioni, saranno di numero minore rispetto al passato ma molto più utili. Il classico UAV e contro UAV che non mancano mai, fino ad arrivare alla bomba nucleare, un grande ritorno, ottenibile però a quanto pare solo attraverso specifiche armi.

call-of-duty-infinite-warfare-multiplayer-provato-v12-30668-1280x16

 

OLD BUT GOLD

Con il multiplayer del nuovo Infinite Warfare, il confine tra vecchio e nuovo è veramente sottilissimo poiché la modalità sembra di sfruttare un sistema di combattimento e scontri simil Modern Warfare 3, ma allo stesso tempo di offrire novità abbastanza importanti come i Rig, le relative abilità, il jetpack ridotto e la frenesia. Si perché il multigiocatore di Infinite Warfare sembra ricco di adrenalina e frenetico, complice anche una fluidità e pulizia dell’immagine ottima, con scontri frontali variegati e le mappe che offrono quasi sempre la possibilità di aggirare il nemico e coglierlo di sorpresa. Poi si sa, qualche arma o elemento nel gameplay può sicuramente far ricordare gli storici Modern Warfare. L’equilibrio tra novità ed elementi già presenti in passato sembra ottimo e con disinvoltura Infinite Warfare potrebbe rivelarsi un buon gioco. Pad alla mano però sicuramente si riuscirà a dedurne di più, il gioco infatti uscirà il 4 novembre per PC e console di attuale generazione.

call-of-duty-infinite-warfare-v1-492998

CERTEZZE
– I Rigs sono molto caratterizzati, tra Playloads e Treats;
– Il sistema di movimento prende da Black Ops 3 e Modern Warfare 3;
– Fluido e frenetico.

DUBBI
– La qualità delle variabili dei Rigs è da vedere;
– Le classi di soldati saranno bilanciati?

NO COMMENTS